Due appuntamenti riservati alle Guide Ambientali Escursionistiche Aigae con video lezioni (ma realizzabile anche in presenza con uscita pratica) con attività pratiche sulla divulgazione del cielo stellato per scoprire le costellazioni e le loro leggende, la Luna, i pianeti e imparare a comunicare l’astronomia con ausili didattici di facile realizzazione.

Copertina corso raccontare luna e stelle

La GAE Roberto Ciri (LO601) propone un corso di formazione di astronomia riservato ai soci AIGAE. Il corso si compone di 2 webinar online (o, se in presenza, 1 giornata con escursione diurna, attività pratiche ed escursione notturna) dedicati all’osservazione, lettura e comunicazione del cielo stellato, con l’utilizzo di ausili didattici di cui sarà illustrata la costruzione pratica.

Il cielo stellato fa parte dell’ambiente naturale del nostro pianeta e saperlo leggere e comunicare, come per ogni altro ambiente naturale, può essere una competenza in più di una Guida Ambientale Escursionistica. Questo corso intende fornire le conoscenze necessarie per rispondere a queste e tante altre domande, illustrando attività pratiche per comunicare l’astronomia, per leggere il cielo stellato e affascinare le persone con le leggende legate alle costellazioni e i misteri del cosmo.

Il webinar o il corso in presenza sono pensati per chi non conosce ancora il cielo stellato e vorrebbe imparare a riconoscere e comunicare stelle, costellazioni, pianeti osservabili a occhio nudo e rispondere ad alcune delle tipiche domande sull’Universo osservabile.

A chi è rivolto: il corso è rivolto ai soci AIGAE con l’obiettivo di fornire conoscenze ed esperienze utili per comunicare l’astronomia e il cielo stellato come completamento delle proprie proposte escursionistiche. In occasioni di trekking di più giorni o di escursioni che si concludono al tramonto arriva il momento in cui compaiono le stelle e qualche cliente curioso potrebbe fare delle domande “imbarazzanti”… Vi è mai capitato di dover rispondere a domande a cui non eravate preparati, del tipo:

• “Ma quella che stella è?”
• “Quella è Venere, il primo astro della sera, vero?”
• “Che costellazione è quella?”
• “Ma è quella lì la Stella Polare?”
• “Perché il Grande Carro si chiama anche Orsa Maggiore?”
• “Perché la Via Lattea si chiama così?”
• “Come mai la Luna ci mostra sempre la stessa faccia?”

Magari qualcuno conosce già qualcosa sulle stelle, pianeti e alcune costellazioni e le sa indicare, ma se poi arriva una domanda come: “Quante stelle si vedono a occhio nudo?” o “Quale è la stella più luminosa del cielo? E quale la più vicina alla Terra?” o “Cosa è una supernova?” o “Maaaa, i buchi neri…”, cosa si risponde?
Il cielo stellato fa parte dell’ambiente naturale del nostro pianeta e saperlo leggere e comunicare, come per ogni altro ambiente naturale, può essere una competenza in più di una Guida Ambientale Escursionistica. Questo corso intende fornire le conoscenze necessarie per rispondere a queste e tante altre domande, illustrando attività pratiche per comunicare l’astronomia, per leggere il cielo stellato e affascinare le persone con le leggende legate alle costellazioni e i misteri del cosmo.
Questo corso è pensato per chi non conosce ancora il cielo stellato e vorrebbe imparare a riconoscere e comunicare stelle, costellazioni, pianeti osservabili a occhio nudo e rispondere ad alcune delle tipiche domande sull’Universo osservabile.

Tutte le informazioni in questo file PDF:
https://www.emozionenatura.it/pdf/Programma-Corso-Raccontare-Luna-Stelle.pdf

Organizzato da: GAE Roberto Ciri, Guida Ambientale Escursionistica laureato in Astronomia all’Università di Padova, socio Uai (Unione Astrofili Italiani).

Categoria: Corsi Aggiornamento per GAE – Approvato da Aigae, il codice corso sarà assegnato quando si svolgerà

Crediti formativi ai soci AIGAE (per ottenere i crediti indicati è necessario partecipare a tutte le 6 ore di corso)

Luoghi: Webinar online, se in presenza si terrà al Rif. Gaver (Bagolino, Val Dorizzo – BS) o al Rif. Cimon della Bagozza (Schilpario, Val di Scalve – BG)

Quando: (le giornate sono infrasettimanali in modo da non interferire con le eventuali gite già programmate)

Durata: 6 h per il webinar, 8 h per la giornata pratica (esclusa accoglienza e cena al sacco).

Numero minimo di partecipanti al webinar: 10 persone
Numero massimo di partecipanti al webinar: 30 persone

Numero minimo di partecipanti al corso in presenza: 10 persone
Numero massimo di partecipanti al corso in presenza: 20 persone

Costi:
– 2 webinar: 50 €
– corso in presenza: 90 €

(da pagare con bonifico bancario a Roberto Ciri – IBAN: IT61M0200854300000100372657)

Il costo della formazione comprende:
• dispensa in PDF
• slide in PDF
• domande e risposte in PDF
• realizzazione di ausili didattici
• download di file e software utili
• escursione diurna (per il corso in presenza)
• escursione stellare notturna (per il corso in presenza)

I costi sopra esposti non comprendono, per il corso in presenza:
• cena al sacco personale
• pernottamento
• trasporti verso i luoghi in cui si terrà il corso

Pagamento e fatturazione: bonifico anticipato, fattura per prestazione non soggetta a IVA né ritenuta d’acconto ai sensi dell’art.1 c.54-89 Legge 190/2014 inviata entro 24 h dalla fine dell’evento.

Iscrizione: obbligatoria con compilazione modulo di iscrizione PDF, da stampare, compilare in tutti i campi, firmare ove richiesto e spedire via e-mail come scansione o foto a info@emozionenatura.it o con iscrizione online in questa pagina (il modulo in PDF va comunque richiesto e stampato):
https://www.emozionenatura.it/lnp/corso-astronomia-escursioni-stellari-gae-1giorno.htm
Al raggiungimento del numero minimo di partecipanti sarà chiesto, per rendere effettiva l’iscrizione, il versamento della quota di iscrizione (bonifico bancario).

Cosa faremo: il corso verterà su temi legati al cielo stellato, le stelle, le costellazioni, i pianeti e la Luna per acquisire conoscenze utili da poter utilizzare in escursioni serali o notturne o in attività con adulti e bambini, con spunti comunicativi basati sull’utilizzo di ausili didattici, immagini, miti e leggende, ma anche poesie e musiche per scoprire ciò che le stelle e la Luna hanno da raccontarci e come hanno ispirato l’umanità nei secoli.

Programma webinar online:

Programma:

Raccontare la Luna

  1. La Luna fra scienza e mitologia
  2. Formazione e struttura
  3. Moti lunari, fasi, eclissi di Luna e Sole
  4. Perché ci mostra sempre la stessa faccia? E la faccia nascosta?
  5. La superficie lunare
  6. I numeri della Luna
  7. La Luna e le maree
  8. La Luna che si allontana
  9. Influssi lunari?
  10. La Luna e l’arte
  11. La Luna e la poesia
  12. Il bacio nella Luna
  13. Leggende sulla Luna
  14. Attività pratiche da proporre in escursione: storie e haiku sulle sensazioni

Raccontare le stelle

  1. La bellezza del cielo stellato
  2. Cielo stellato e costellazioni: forma e iconografia, illusione o realtà?
  3. La sfera celeste e il suo moto apparente
  4. Le costellazioni visibili e le costellazioni circumpolari
  5. Riconoscimento di stelle e costellazioni con allineamenti
  6. Mappe stagionali del cielo stellato
  7. I nomi delle stelle
  8. Mitologia delle costellazioni
  9. Le nuove costellazioni
  10. La Via Lattea: cosa è e quali leggende racconta
  11. Cielo virtuale: software, APP e siti web
  12. Di cosa sono fatte le stelle e come funzionano?
  13. Breve storia della vita, morte e miracoli delle stelle
  14. Dove sono o quando sono le stelle?
  15. L’inquinamento luminoso: la perdita del cielo stellato e gli effetti su piante, rapaci e pipistrelli
  16. Attività pratiche da proporre in escursione: costellazioni da inventare e l’orologio stellare

Programma: corso in presenza

– h 09,00-24,00
Area del rifugio prescelto
– ritrovo h 09,00
– dalle h 09,00 alle ore 10,00: sistemazione (1 h)
– dalle h 10,00 alle ore 12,30: video presentazione sul tema “Raccontare la Luna” (2,30 h)
– dalle h 12,30 alle ore 14,30: escursione nei dintorni e pranzo al sacco personale (2 h)
– dalle h 14,30 alle ore 17,00: video presentazione sul tema “Raccontare le stelle” (2,30 h)
– dalle h 17,00 alle ore 20,00: attività pratiche e realizzazione di ausili didattici (3 h)
– dalle h 20,00 alle ore 21,30: cena in rifugio e chiacchierata astronomica (1,30 h)
– dalle h 21,30 alle ore 24,00: escursione stellare con attività di comunicazione del cielo stellato (2,30 h)

Difficoltà: corso adatto a ogni livello di formazione scolastica superiore, non saranno affrontati concetti di fisica e astrofisica se non a livello base ove necessario per comprendere il funzionamento degli astri.

Dotazioni richieste per il corso in presenza:
• adeguato abbigliamento da escursionismo a strati (pantaloni lunghi da trekking, pile leggero e pesante, giacca a vento, berretto, guanti, maglietta di ricambio, calzettoni caldi, scarponcini)
• torcia elettrica o pila frontale
• binocolo (per chi lo ha)
• borraccia
• thermos con thé caldo
• blocco per appunti o quaderno, cartellina rigida, penna, forbici da carta, forbici per cartoncino rigido, taglierino, righello, colla stick per carta (consigliata Bosch)
• seggiolino da campeggio o sedile portatile di preferenza
• dotazioni indicate nel “Regolamento e Vademecum Covid


Contenuti del webinar online:

PRESENTAZIONE
1. Cielo stellato come parte della bellezza della Natura
2. Bellezza che stiamo perdendo: inquinamento luminoso e satelliti Starlink
3. Nostro ruolo di sensibilizzatori alla protezione della Natura riguarda anche il cielo stellato: come GAE proporre escursioni notturne in cui parlare del cielo stellato (occasione nei trekking più giorni)
4. Proposte di escursioni stellari e lunari (al chiaro di luna)

CIELO STELLATO:
– breve storia dell’astronomia osservativa
– la sfera celeste e il suo moto apparente
– la forma delle costellazioni: illusione o realtà?
– l’Orsa Maggiore e la Stella Polare
– le costellazioni circumpolari
– i nomi delle stelle
– la carta del cielo stellato
– come leggere una carta stellare
– come orientarsi nel cielo stellato e riconoscimento stelle e costellazioni con gli allineamenti
– mappe stagionali del cielo stellato: le costellazioni primaverili, estive, autunnali, invernali
– principali costellazioni: forme, iconografia, identificazione

CIELO STELLATO VIRTUALE:
– Software: Stellarium, Virtual Moon Atlas
– App: Sky Map, Star Walk 2, Sky Safari, Fasi della Luna
– Siti web

ELEMENTI ASTROFISICA:
– la Via Lattea
– le galassie
– stelle: quante?
– elementi di astrofisica: luminosità, colore e dimensioni delle stelle, le più luminose
– quanto sono lontane le stelle?
– dove sono o quando sono le stelle?
– le stelle più vicine e lontane visibili a occhio nudo
– di cosa sono fatte le stelle?
– quanto sono grandi le stelle?
– le stelle esplodono? nascita, struttura ed evoluzione delle stelle
– che fine farà il Sole?
– i principali oggetti celesti: il “Catalogo Messier”
– cenni sugli oggetti celesti “estremi”: supernovae, stelle di neutroni e buchi neri

PIANETI:
– riconoscimento e osservazione dei pianeti e loro moto
– la Luna: fasi ed eclissi lunari e solari
– osservazione con binocolo e telescopio

Feeedback e domande

Contenuti del corso in presenza:

• Breve escursione per conoscere il luogo e raggiungere l’area per le attività pratiche
• Utilizzo di carte stellari
• Mitologia e leggende delle costellazioni
• Attività di realizzazione di ausili didattici:
o realizzazione di costellazioni fosforescenti
o inventa una costellazione e la sua leggenda
o realizzazione di costellazioni luminose
o realizzazione dell’astrolabio
• La Via Lattea e le sue leggende
• Domande del secolo a cui ormai saprete rispondere
o “Maaaaa, i buchi neri…” come spiegarli?
o “Come si distingue una stella da un pianeta?”
o “Venere è il primo astro del mattino e della sera?”
o “Esistono altri pianeti come quelli del Sistema Solare?”
o “Ma esisteranno altre forme di vita, magari intelligenti, nell’Universo?”
o Gli esopianeti – altre forme di vita nella Galassia: l’equazione di Drake e il progetto SETI
o “Quante stelle si vedono a occhio nudo?”
o “Quale è la stella più luminosa del cielo?”
o “Quale la più vicina alla Terra?”
o “Cosa è una supernova?”

h 21,30-24,00:
• Conduzione di escursioni stellari e lunari, esercitazioni pratiche e attività di comunicazione del cielo stellato con ausili didattici

Escursione stellare:
• come far comprendere la forma prospettica delle costellazioni (due modalità)
• utilizzo del puntatore laser
• come trovare la Stella Polare
• come parlare di stelle e costellazioni in una escursione notturna:
– esempi di ausili didattici:
– regolo polare
– le costellazioni circumpolari
– lanterna magica
– mitologia e leggende delle costellazioni
– costellazioni luminose
– utilizzo dell’astrolabio
– chiedimi una stella
– poesie dedicate alle stelle e al firmamento
– osservazione del cielo stellato con il binocolo

Escursione lunare:
• come parlare della Luna in una escursione notturna:
o esempi di ausili didattici: lanterna magica, Luna luminosa
o fasi lunari ed eclissi
o miti e leggende sulla Luna
o perché la Luna ci mostra sempre la stessa faccia
o la Superluna
o la Luna si allontana dalla Terra e quindi…
o poesie e musiche dedicate alla Luna

Conclusione e saluti

Contatto: Roberto Ciri – Guida Ambientale Escursionistica (titolato A.I.G.A.E. n. tessera LO601) – 328/3874163 – info@emozionenatura.it

Tutte le informazioni e il modulo di iscrizione in questa pagina:
https://www.emozionenatura.it/lnp/corso-astronomia-escursioni-stellari-gae-1giorno.htm
e nel PDF:
https://www.emozionenatura.it/pdf/EN-Adesione-Corso-Astronomia-GAE-1giorno.pdf

Rifugio Cimon della Bagozza (Schilpario, Val di Scalve – BG)

Il Rifugio Cimon della Bagozza si trova alla testata della Val di Scalve, nell’area montana delle cosiddette “Piccole Dolomiti Scalvine”. Si tratta di un piccolo rifugio tabnto accogliente quanto spartano, come del resto si addice alla sobrietà di una Guida Ambientale Escursionistica: si dormirà in una unica stanza con letti a castello ed è presente un unico bagno (senza doccia), per cui richiede la giusta capacità di adattamento, non è un albergo ma la cucina è buona e il posto molto bello! Per cui a buon intenditore poche parole…

Il Rifugio Cimon della Bagozza

Come si raggiunge:
Il rifugio è raggiungibile in auto dal paese di Schilpario: da Boario Terme seguire la SP 294 in direzione Schilpario (20 km), giunti al bivio di entrata del paese prendere a destra per aggirarlo da sotto e seguire la strada per circa 8 km fino al rifugio. Parcheggi su spiazzi lungo la strada sotto il rifugio. Per chi arriva da Clusone seguire la SP 671 in direzione del Passo della Presolana e proseguire per Schilpario), quindi in Loc. Dezzo svoltare a sinistra giungendo a Schilpario dopo 8 km.

Mappa: https://goo.gl/maps/osN2uRFr9Z3GrC5M9
Coordinate GPS: Rif. Cimon della Bagozza Lat. 46.024185 – Long. 10.227205

Carta stradale Cimon della Bagozza

Sconto per iscrizioni entro: mercoledì 10 giugno 2020

Modulo di iscrizione online

PDF modulo di iscrizione con programma


ATTENZIONE: in caso di previsione di maltempo o cielo nuvoloso, verificata nelle 24 h antecedenti il 19/06, il corso sarà rimandato alla prima delle date 22-23/06 o 29-30/06 con bel tempo e i partecipanti saranno informati via e-mail ai recapiti comunicati in sede di iscrizione. Se anche alla successiva data le previsioni meteorologiche saranno avverse, le due giornate in rifugio saranno rimandate alla prima data utile feriale entro i primi 10 giorni del mese di luglio 2020.

Per aderire a questo corso compila il modulo di iscrizione online e per tenerti informato sui prossimi corsi tieni d’occhio la sezione EVENTI della pagina Facebook “Emozione Natura – GAE Roberto Ciri”.

Il corso in presenza viene svolta secondo i termini di legge per la sicurezza da Covid-19, come da regolamento emesso dalla “Commissione Tecnico-Scientifica e Formazione Aigae” e relativo Ufficio Legale. Ogni partecipante dovrà stampare autonomamente il “Regolamento di partecipazione all’escursione” e il “Vademecum dell’escursionista” e dovrà portarlo con sé al ritrovo dell’escursione, unitamente ad una penna personale, e firmarlo in presenza della guida. Puoi scaricare il regolamento e vademecum qui: https://www.emozionenatura.it/pdf/Regolamento-Escursioni-e-Vademecum-Covid-19-AIGAE-a-seguito-DPCM-23-05-2020.pdf

Il modulo di iscrizione, il regolamento e il vademecum per l’escursione vanno stampati a cura del partecipante, compilati, firmati e inviati via e-mail a info@emozionenatura.it come PDF o immagine (anche via whatsapp) entro la data specificata in “Prenotazione”. Inoltre la stampa va portata al momento del ritrovo per l’escursione e firmata in presenza della guida (disposizioni Aigae).